Suite for Sarajevo

1996
 
Compra

  

1 Nespina (testo:Abdulah Sidran) 3:50
2 Black 5:15  
3 Eyes 2:27  
 

Formazione 

Gianmario Liuni (pianoforte), Gianluca Alberti (contrabbasso), Alessio Pacifico (batteria), Scott Rice (sax)

 

Composizioni originali e arrangiamenti: Gianmario Liuni

 

Milano, 1996


PRESENTAZIONE

 

Il progetto che ha portato alla realizzazione di “SUITE FOR SARAJEVO”, nasce su invito dell'architetto Adi Corovic, collaboratore del Consolato della Repubblica di Bosnia ed Erzegovina per la ideazione del padiglione bosniaco (primo nella storia) alla XIX Triennale di Milano – “Identità e differenze” (1996). Qui, il nome di “Suite”, non designa propriamente, come di consueto, una serie di pezzi collegati armonicamente e/o ritmicamente; con questo termine si è voluto più propriamente indicare un solo movimento intenzionale nella rievocazione artistica del dramma bosniaco.Il mio intento di compositore, subito recepito dagli altri musicisti, è stato quello di indicare nella rievocazione di un dolore interiormente vissuto con spietata profondità, le linee di una possibile speranza, sebbene non priva di ogni dubbio.L'entusiastica partecipazione dei musicisti ha dato luogo a momenti di grande intesa reciproca, che ci ha condotti ad un “Pathos” intenso ma controllato.La copertina, inoltre, dei bravissimi grafici Anur&Aina, che riprende il manifesto preparato per il padiglione di cui sopra, si rifà, nell'adeguazione URLO-UOVO, allo stesso principio di palingenesi attraverso l'interiorizzazione del dolore.

Gianmario Liuni